lunedì 22 giugno 2009

Ho scelto di trattare l'argomento Moda perchè penso che ognuno di noi abbia almeno un piccolo interesse a riguardo.




Che cosa è la Moda????

La moda è arte, è scienza artistica.... la moda è l'usanza del giorno!!!

La moda è ciò che uno indossa. Ciò che è fuori moda è ciò che indossano gli altri. (Oscar Wilde)

Come nasce la moda?

Il termine "Moda" deriva dal latino modus, che significa maniera, tempo, norma.
La moda nasce dalla necessità dell'essere umano di coprirsi, all'inizio con pelli e materiale lavorato, successivamente, con il passare del tempo nasce la figura dell'abito.

L'abito!!!

L'abito assume un ruolo importante all'interno della società, distinguendo le varie classi sociali, e le diverse mansioni.La figura dello stilista compare solo dopo la Rivoluzione Francese, quando, abolite le corporazioni e le regole rigide, il sarto trova completamente libera la strada per esprimere al meglio la propria creatività.
Anche pittori come Giotto e Antonio del Pollaio si interessano all'abito, creando nuovi stili e tessuti. I primi stilisti iniziano ad affermarsi dal XIX secolo con le proprie idee ed i propri modelli, lavorando nei grandi Atelier e creando abiti solo per l'elitè, visto i costi per l'ideazione e la produzione. Solo a metà Ottocento, con l'avvento della Rivoluzione Industriale, l'invenzione della macchina per lavorare i tessuti e la nascita del telaio fanno sì che la moda si avvicini alla massa.


La Francia diviene uno dei più grandi centri di moda ed infatti Parigi ne raccoglie la massima espressione, sfidando e vincendo le rivali Londra, Milano e New York. La moda a Parigi nasce con le grandi corti francesi, quando il Re Sole e Maria Antonietta dettavano leggi di assolutismo ed egocentrismo. In seguito nel XX secolo le grandi tendenze della moda guardano i cambiamenti sociali, ai nuovi modi di espressione di una società sempre in continuo mutamento. Nel 1825 nasce la grande casa di moda delle sorelle Callot, la Maison Collet. Nel 1912 l'apertura della casa di alta moda di Madeleine Vionnet porta una rivoluzione nel mondo degli stilisti. Subito dopo è il momento di Coco Chanel , che porta un'aria nuova nello spirito femminile della donna. In breve tempo Parigi diviene la capitale della moda con grandi figure come Pierre Cardin, Paul Poiret, Christian Dior, Renè Lacoste. Dunque è proprio qui che muovono i primi passi le più grandi case di moda.

Diamo ora un'occhiata a come è... la Moda Oggi...







Essere alla moda significa essere di tendenza, di uso. La moda è un costume, è un comportamento. La moda ha definito i costumi e quindi il modo di abbigliarsi in senso stretto.

Oggi quando si parla di moda si parla di fashion....

MODA, FASHION= Londra, Milano, Parigi e New York.

Oggi moda è ciò che ognuno di noi ha, e lo contraddistingue dagli altri... Ognuno ha un proprio stile, un proprio gusto.... Tutto è moda!!!!!

Possiamo vedere come gli stili nel corso degli anni si siano evoluti:

Partiamo dagli anni 20:

Dopo un lungo periodo di paure della guerra, gli anni 20 si presentano come un periodo di ottimismo... Si vive un senso di libertà, che lo ritroviamo anche all'interno della moda stessa.
La moda degli anni 20 tende a fare apparire la donna come un' eterna adolescente.... Si iniziano a portare abiti molto corti, che garantiscono maggiore libertà, gonne a vita bassa; Gli abiti da sera sono senza maniche o con spalline corte, i tessuti sono morbidi, velati, leggeri; le linee sono dritte.
Per la prima volta i capelli vengono tagliati corti; si indossano cappellni che raggiungono le sopracciglia. Per quanto riguarda la biancheria abbiamo reggiseni, che non valorizzano la donna anzi si cerca di comprimere il più possibile il seno per conferire un senso di giovinezza. E gli anni 20 sono anche gli anni dei primi cosmetici, mascara e rossetto, che lancia la moda delle labbra rosso fuoco.









Gli anni 3o:

Dopo la linea piatta degli anni 20, si ha una nuova era...quella dell'aper il romanticismo e gli abiti in chiffon. Non si ha più l' immagine di una donna perennemente adolescente, ma una donna matura, non più la donna bambina-maschietto. Si hannno abiti che sottolineano le forme, abiti tagliati di sbiego che creano effetti di leggerezza, sinuosità. Tornano abiti aderenti sopra con profonde scollature. I tessuti sono morbidi e cedevoli. Tutto si basa sulla raffinatezza!!!!
A Torino nasce nel 1930 l' Ente Nazionale della moda, dove si compra solo quello che è italiano.




Gli anni 40:

Parola d' ordine in questi anni è "razionamento". La guerra crea disastri; tessuti e materie prime iniziano a scarseggiare, così ci si deve arrangiare. Torna la moda semplificata, si tagliano vestiti per creare abiti per bambini. Le donne non possono permettersi di fare una messa in piega così usano turbanti. Questi sono gli anni dei tacchi bassi. Non si ha più nylon e vengono per questo utilizzate calze di cotone con una riga fatta con l' inchiostro nero per somigliare a calze di nylon.













Gli anni 50:

Sono i mitici anni del film Grease!!!Dopo un lungo periodo buio, causato dalla guerra, rinasce la figura di una donna sempre più bella....curata in ogni minimo particolare, super truccata, che usa ombretti coloratissimi, rossetti rossi ed eye-liner... Sono gli anni delle gonne a ruota, voluminose, gonfie, dalla vita sottilissima.. Le spalle vengono messe in risalto, così anche il seno!!! Le ragazze indossano maglioni dai colori vivaci ed i ragazzi non possono fare a meno della brillantina ai capelli, dei jeans attillati e dei giubbotti da motociclista!!!


Gli anni 60:

Questi sono gli anni del boom economico, che comporta miglioramenti e novità anche nel settore dell' abbigliamento!!! Non sono più gli anni della guerra, non si deve razionallizzare il tutto... Si ha un assorbimento veloce del nuovo stile, non si ha più la selezione in base all'occasione.Si ricerca il nuovo, l' arte diventa moda. Si hanno abiti colorati, irrispettosi, decorati con motivi grafici, rombi, quadrati, trapezi,scacchi.Tornano gli abiti a forma di sacco, stretti sopra e svasati sotto.

















Ma gli anni 60 sono soprattutto gli anni delle prime minigonne..... Una cosa scandalosa, indecente....mai le gambe sono state così scoperte... Alcune sono talmente corte da coprire a malapena gli slip!!! Donne di tutte le età le indossano. La mingonna è simbolo di totale libertà per questi anni!!!



Gli anni 70:

Fiori e colori!!! Questi sono gli anni dei movimenti Hippy che producono la Beat Generation ed i Flower Power. Il fiore è il simbolo di questo periodo, segno contro ogni forma di guerra; da qui il motto "Mettete dei fiori nei vostri cannoni" .
Si hanno abiti ampi e fantasiosi, magliette corte, gilet a fiori,camice annodate, pantaloni a zampa d'elefante, gonne zingaresche dai colori sgargianti...molto alla moda anche i foulard!!! Sono gli anni delle dimensioni esagerate...Si usano occhiali giganti, nasce la famosa marca Ray Ban!!! Anche i cappelli sono di dimensioni enormi, grandi, voluminosi; sono gli anni delle prime cuffie e della prima bandana. Si usano molto i gioielli etnici
Ma soprattutto gli anni 70 sono gli anni delle zeppe o zattere, indossate per dimostrare l' innalzamento del ruolo della donna all' interno della società, che c'era stato attraverso la parità dei diritti. Esse dunque rubano il posto ai tacchi alti.
Si usano lunghi pantaloni, larghi perchè ormai la minigonna viene considerata come elemento che scema la figura della donna, nella sua intelligenza e dignità!!! L'abito hippy è quello più in voga, che si ispira ai paesi dell' India, portato con molta disinvoltura e che dà un senso di libertà ed innocenza!!!



























Gli anni 80:

La moda degli anni 80 è molto strana, non molta bella, ma ha un suo fascino in fondo!!! Sono gli anni dei famosi Levi's 501, che vengono indossati in tutti i loro modelli. Sono dei pantaloni molto stretti, a vita alta, senza zip. I pantaloni a zampa d'elefante vengono sostituiti dai pantaloni a sigaretta. Si usano molto i leggings ed in estate i ciclista in cotone, elasticizzati, sopra il ginocchio. Tutti i pantaloni sono a vita alta, spesso con una zip sulla caviglia. Le maglie sono tutte larghe, senza una forma, con un solo buco per la testa. E sotto le magliettine in jersey abbiamo le intramontabili spalline, attaccatte con grosse spille da balia. Sono gli anni delle graziose ballerine e delle decoltè a punta.Colori di questo periodo sono: celesto acceso, fuxcsia, verde smeraldo, rosa schocking, blu elettrico...colori metallici.Per quanto riguarda gli accessori come non ricordare la particolare pochette, piccola, delicata (fantastica dal mio punto di vista). E poi gli enormi orecchini con clip, super colorati. Ed infine nelle capigliature a leone, tinte di giallo con la ricrescita nera, troviamo enormi ferretti e fiocchetti imbottiti. Concludendo, sono gli anni della mitica Madonna e del suo stile indimenticabile....









Negli anni 80 abbiamo anche l' Heavy Metal. Movimento giovanile, che nasce dall'unione dei fan del rock hard con quello del rock heavy. è una moda tranquilla, caratterizzata dall'uso di pantaloni denim, o di pelle molto attillati, chiodi o gilet, stivali cow-boy o scarpe da ginnastica alte e bianche e capelli molto, ma molti lunghi!!!









Gli anni 90:

Nasce in Inghilterra lo stile punk, che si ispira a gruppi musicali come Sex Pistols. Esso è più un modo di vivere, non ha canoni ben definiti...ad esso appartengono soprattutto abiti a basso costo, tipico delle classi medie basse. Fanno la loro comparsa le scarpe All Star Converse, ma si usano anche anfibi. Vengono indossati pantaloni a scacchi, indumenti sadomasi e soprattutto accessori che si rifanno al mondo Heavy Metal: collari e bracciali borchiati, catene....tatuaggi di diverse forme e dimensioni vengono impressi su tutte le parti del corpo...senza dimenticare le coloratissime ed altissime creste!!!





Ed oggi?!?!?!?

Beh... oggi la moda è un insieme di quanto sopra citato!!! non uno stile, ma tanti.... non un modello da seguire ma diversi..... in alcuni casi sembra che la moda non ci influenzi proprio, visto il nostro abbigliamento casual.... sembra tutto indossato così... per caso... senza condizionamenti, senza regole.... come se volessimo sfuggire da questo mondo senza limiti. Ma in realtà sappiamo benissimo che così non è!!!! ogni piccolo dettaglio è curato nei particolari, tutto viene abbinato con cura ed attenzione.... si seguono le mode del momento.. e si cerca sempre di essere al Top.

Oggi quando si parla di Moda vengono a toccarsi numerosi argomenti!!! Come è vista oggi la Moda??? Perchè si segue? Perchè non si può fare a meno? Quanti problemi nascono intorno a tale argomento?

La moda oggi è vista come qualcosa di necessario, di cui non si può fare a meno!!

GOSSIP.....moda fra le star....shopping e sfilate!!

Chi è la celebrità piu "fashion"??? Chi è la best dressed???

Per alcuni è Victoria Adams.
Chi non ha sentito la notizia dello shopping sfrenato della signora Victoria Beckham??? Arrivata a Milano, l'ex Spice Girl non ha potuto tenere a bada i suoi desideri e cosi ha speso una enorme cifra per noi comuni mortali, una cifra da aspettarsi da una come lei. 100 mila euro in soli due giorni... Proprio così, secondo il Metropolitan Post la Posh avrebbe acquistato oggetti svariati: borse, vestiti, accessori, profumi e giochi per Play Station per i suoi bambini. La bella Victoria è stata fotografata per le vie di Milano insieme ai due celebri stilisti Dolce e Gabbana... dopo aver saccheggiato i loro negozi, comprando 7 tubini di colori diversi, dal nero al viola, mentre il calciatore milanista solo 6 cinture, 2 profumi, 5 maglioni, 2 vestiti gessati...mah...si sono accontentati di poco, direi!!!



Tuttavia anche una bellissima donna come lei, non manca di imperfezioni... è stata fotografata infatti a Beverly Hills senza trucco e quel suo bel faccino sempre così perfetto ha svelato dei grossi brufoli. Problemi di acne??? Ebbene si, Victoria da anni ne soffre e nonostante tutti i suoi soldi, nonostante tutte le creme, l'ex cantante non è riuscita a porre una soluzione a ciò, proprio come le adolescenti!!!








Ma lei è sempre tra le donne più fashion al mondo; riconosciuta come la collezionista di borse più costose di tutti i tempi. Impeccabile in ogni sua uscita, nel suo ultimo viaggio a Dubai ha messo in mostra la sua bellissima borsa Hermès Birkin,del valore di 90 mila euro....Ne possiede più di 100,lascio a voi immaginare a quanto si aggira il valore totale!!!



Altra regina delle celebrità è la stupenda ed invidiabile Angeline Jolie.
Bellissima, naturale, ha conquistato il cuore del magnifico Brad Pitt. L'attrice è anche riconosciuta in tutto il mondo per la sua forte sensibiltà nei confronti dei paesi più poveri del mondo.

Per quanto riguarda la moda basta guardare gli ultimi scatti, risalenti al Festival di Cannes, dove Angeline sfila sul tappetto rosso, con accanto il marito, in abito molto elegante Versace. Il suo è uno stile elegante, raffinato, dolce, ma al tempo stesso sensuale. Che dire una mamma e una moglie perfetta...




Classifica: Le celebrità più fashion...

Nel 2008 è stata stilata un classifica delle star "best dressed" ed il podio è stato raggiunto da Kate Moss, che ha rubato il posto a Kylie Minogue. Infatti la cantante si è dovuta accontentare addirittura del 19° posto.

1° posto: Kate Moss

2° posto: Sienna Miller

3° posto: Scarlett Johansson


4° posto: Keira Knightley

5° posto: Jessica Alba



6° posto: Reese Witherspoon





7° posto: Alexa Chung

8° posto: Jennifer Aniston

9° posto: Rachel Bilson



10° posto: Victoria Beckham




Quanto conta l'apparenza?

Viviamo in un'era dove sembra che tutto quello che conti è l'apparire!!! Si fa di tutto per essere belle, sempre giovani, sempre perfette in ogni momento.... Ma poi perchè???? Perchè non essere se stesse???
Quando 10 anni fa venivano utilizzati i primi trattamenti botulinici, in Italia si creò un vero e proprio scompiglio, in quanto vietati a scopi estetici. Poi, nel 2004, il veleno "senza rughe" venne autorizzato dalla medicina estetica e così si scatenò un Boom clamoroso: nell'ultimo anno 50 mila interventi. Ma siamo sicuri che essi non siano dannosi??? Quali saranno le conseguenze in futuro??? Sempre giovani e belle??? Attenzione donne!!! I trattamenti botulinici non tolgono le rughe vere e proprie, ma solo i segni dell' espressione, quelli che si formano muovendo i muscoli della faccia. Alcuni afffermano che essi dovrebbero solo essere utilizzati per i segni presenti tra le sopracciglia. Invece negli ultimi anni si ha avuto un vero e proprio abuso di tutto ciò, andando a trattare anche altre zone del viso. Quanti rischi?!?!!? Una nota dell' Aifa(Agenzia italiana del farmaco) del giugno 2006 informa i medici delle reazioni avverse causate dal botulino in aree diverse da quelle previste: debolezza muscolare, mal di testa, nausea e difficoltà nel deglutire. Il botulino deve essere somministrato con molta cautela, soprattutto quando i pazienti sono persone che soffrono di disturbi neurologici o respiratori. Un altro chirurgo ha affermato che il botulino è sempre un farmaco ed il rischio maggiore è quello di diventare delle vere addicted, cioè, dato che gli effetti durano pochi mesi, il trattamento deve essere ripetuto più volte e c'è il rischio che il muscolo si atrofizzi, risultando così più vecchi. Molti altri però vedono la situazione in modo diverso. Tante sono le riviste che discutono dei Botox party!!! Diventata infatti una moda, essi non sono altro che delle riunioni con rinfrensco, organizzati dal chirurgo o dagli stessi pazienti, con lo scopo di rendere del tutto altamente informale il trattamento. Il botulino viene visto come l' antiage perfetto, uno dei trattamenti più sicuri. Viene impiegato per curare lo strabismo, i tic nervosi ed a sentire alcuni è un ottimo metodo contro le rughe del pensatore e le rughe di gallina. A mio parere il botulino dovrebbe essere utilizzato solo in alcuni casi, cioè quando sono presenti dei disturbi che comportano veri e propri problemi. Ricordiamo che il Botulino è pur sempre un veleno!!!























8 commenti:

  1. eheheh lo stile punk è proprio il mio stile.. peccato che qua se ti vesti in un modo un po diverso dal solito ti guardano come se fossi un'aliena.... perchè in calabria (specie a cosenza) se non hai i jeans stretti a sigaretta con le hogan non sei degna di camminare per strada e di essere donna!!

    RispondiElimina
  2. Mmm in queste foto io ci vedo qualcosa di emo il che mi irrita...Cmq è vero ma io è da mo che ho imparato a sbattermene...non ci provo neanche piu gusto...anche perchè chi si dovrebbe vergognare sono proprio gli automi tutti uguali...sti ragazzi e ragazze sembrano fatti alla catena di montaggio...

    RispondiElimina
  3. Ecco heavy Metal gente! o per dirla con i saxon Denim and Leather!!!

    RispondiElimina
  4. verissimo....anche se non amo molto lo stile punk,devo dire che hai pienamente ragione!!! secondo me ogni stile ha il suo fascino!!!

    RispondiElimina
  5. Seguire una moda non è sinonimo di stile.
    La moda è passeggera, lo stile è unico, inconfondibile, ha qualcosa di naturale si può solo possedere e non è veicolato da nessun canone mediale.

    RispondiElimina
  6. come dice qualcuno di mia conoscenza...lo stile è innato!!!!

    RispondiElimina
  7. è stato interessante ripercorrere gli anni della moda e vedere quante cose siano cambiate ma anche quante cose si siano riproposte...è stato uno dei blog che piu mi ha colpito fin ora,brava;)

    RispondiElimina
  8. penso che la moda sia un mondo fantastico ma a volte spaventoso... Per me è come un libro aperto e non riesco mai a sazziarmi...
    chiusa questa () ho trovato delle borse da urlo tipo le hogan in questo sito: www.threedifferent.it fidatevi che sono belle!

    RispondiElimina